mercoledì 24 luglio 2019

Comunicazione organizzativa

 
Sono stato sollecitato da più amici a dare alcuni chiarimenti in merito alla Delegazione della Real Casa Bagrationi Imereti di Georgia. che, giuridicamente, in Italia, è parte integrante di ACIGEA (associazione culturale internazionale ecumenica crristiana Italia Georgia Eurasia, associazione legalmente costituita e ufficialmente riconosciuta dallo Stato Italiano, dalla Unione Europea e dalla Regione Lombardia). Infatti il capo delegazione e il presidente di ACIGEA sono la stessa persona, ovvero la dottoressa Lali Panchulidze (ufficialmente Suo Onore Mandilosani Lali dei Conti Panchulidze Aznauri).

Alla delegazione possono aderire gratuitamente tutti coloro che sono veramente interessati a conoscere, promuovere e sostenere la Georgia, la nostra Casa Reale e la nostra Chiesa Ortodossa, portando avanti il dialogo culturale ed ecumenico fra i nostri popoli e nazioni. Per aderire alla delegazione bisogna compilare il modulo in allegato, inviandolo all'indirizzo email della segreteria: realcasabagrationi@gmail.com, allegando copia di un documento di identità. Ovviamente, le domande di adesione, devono essere vagliate e approvate dai vertici della delegazione, passando per il suo segretario generale, il Conte Dott. Mattteo Priori di Letino.

La Real Casa Bagrationi Imereti ha tre sistemi premiali di legittima collazione dinastica, ma solo uno è aperto a tutti i buoni cristiani anche non ortodossi georgiani: il Reale Ordine dei Santi Martiri David e Costantine Principi Mikheidze, Duchi di Argveti. Tale antico e prestigioso ordine cavalleresco cristiano (nobilitante nei suoi massimi gradi) viene concesso, una sola volta all'anno, a pochissimi meritevoli proposti dalle varie delegazioni internazionali e attentamente selezionati direttamente dalla Cancelleria in Georgia.

Esiste poi la benemerenza della Santa Croce di Georgia (del Tempio di Gerusalemme e di San Giorgio Megalomartire) che viene autonomamente concessa dalla omonima Confraternita Cavalleresca, in accordo con la fondazione storica Panchulidze, il patrocinio della Real Casa e, sopratutto, la benedizione ufficiale della Santa Chiesa Ortodossa Apostolica di Georgia. Questa benemerenza (equivalente ad un cavalierato, a un titolo bizantino di patrizio non ereditario, simile al concetto occidentale di cittadinanza onoraria) viene concessa solo per meriti reali e concreti, su segnalazione dei membri della delegazione e dopo il vaglio di Lali Panchulidze e del primo cappellano, il Reverendissimo Archimandrita Padre Kirioni Machaidze, rappresentante del Vescovo Metropolita della Chiesa Ortodossa Apostolica di Georgia in Europa.

Solamente alla inauguarazione ufficiale della delegazione italiana, svoltasi a Milano, presso la Chiesa di Santa Regina Tamara, in via del tutto straordinaria, oltre alle nomine cavalleresche previste da tempo, è stata concessa la Santa Croce a tutti i membri della delegazione fisicamente presenti alla cerimonia.

Per entrare, quindi, sia nell'Ordine che nella Confraternita, bisogna, innanzitutto, preliminarmente aderire alla delegazione, partecipando e sostenendo le sue diverse iniziative. Noi non promettiamo niente, non vendiamo nulla e non illudiamo nessuno. Anche la Croce di Georgia viene solitamente concessa gratuitamente ma, dove non vi siano dei manifesti e acclarati meriti oggettivi, viene richiesta, in compensazione, una donazione minima di 500,00€ a sostegno della comunità ortodossa georgiana presente in Italia.

Prossime cerimonie religiose e cavalleresche di conferimento, saranno sabato 20 ottobre al Santuario del Sacro Monte di Varallo in provincia di Vercelli (responsabile evento Mandilosani Maya Bubashvili Aznuri), e sabato 7 dicembre a Bari, in occasione della solenne festa di San Nicola (responsbaile evento il Nobile Cavaliere Bepy Goffredo). Se avete vostre segnalazioni di candidature meritevoli, dovete inviarle, entro, e non oltre, il prossimo 15 settembre, alla segreteria: realcasabagrationi@gmail.com

A tutti, chiediamo uno piccolo sforzo a sostegno delle serie attività culturali e sociali della delegazione italiana, in particolare per la manutenzione della Chiesa di Milano e per la organizzazione delle due prossime cerimonie in Piemonte e Puglia: IBAN CCP ACIGEA IT08R0760101600001045247952

Un cordiale saluto a tutti voi

Conte Protonotaro Cav.Gr.Cr. Ing. 
Nikoloz Vardanidzev Tavadashvili

lunedì 22 luglio 2019

Santa Croce di Georgia e Aristocrazia Europea


Suon Onore Mandilosani Lali Panchulidze Aznauri (delegata della Real Casa Bagrationi di Imereti), insieme a Mandilosani Maya Bubashvili Aznauri e a Raindi Erekle Shildeli, nel corso di una importante giornata culturale organizzata, a Milano, dalla associazione culturale Aristocrazia Europea (della quale è vice presidente con delega alle relazioni internaizonlai ed al dialogo ecumenico fra cristiani), ha consegnato le benemerenze della Santa Croce di Georgia ad alcune autorità meritevoli, fra questi: Sua Altezza Imperiale il Principe Ezra Foscari Widmann Rezzonico Tomassini Paternò Leopardi di Costantinopoli, Sua Altezza Serenissima il Principe Loris Castriota Skanderbergh d'Albania, l'Avvocato Renato Maturo, l'Architetto Maurizio Calciolari (pittore) e il Nobile Dott. Simone Percacciolo (vice direttore del Palazzo Reale di Milano). Fra gli ospiti presenti: il Conte Matteo Guido Giorgio Priori di Letino, il Barone Roberto Jonghi Lavarini, il Conte Enzo Modulo Morosini di Risicalla e Sant'Anna Morosina, il Nobile Prof. Silvio Bolognini ed il Nobile Pierfrancesco Gaviglio Rouby de Cals.






martedì 16 luglio 2019

Sistemi premiali della Real Casa Bagrationi di Imereti



Ordine del Giuramento (detti Cavalieri dell'Onore). Riservato solo ai nobili dell'antico Regno di Imerezia. Fondato da SM il Re Solomon Bagrationi di Imereti nel 1752. Gran Maestro è SAR il Principe Irakli Bagrationi Imereli (n.1982).


Ordine di San Simone Cananita lo Zelota. Riservato solo ai vertici della nobiltà e del clero ortodosso, e alle autorità. Fondato da SAR il Principe Irakli Bagrationi Imereli, attuale GM, nel 2017, in accordo con il Patriarcato Ortodosso Apostolico di Georgia.


Reale Ordine dei Santi Martiri David e Costantine Mkheidze Duchi di Argveti. Aperto a tutti i buoni cristiani, anche non ortodossi georgiani. Già titolo d'onore usato da Re Bagrat V nel XVII secolo, trasformata in ordine nel 2017 dall'attuale GM, SAR il Principe Irakli Bagrationi Imereli, in accordo con il Patriarcato Ortodosso Apostolico di Georgia.


Santa Croce di Georgia - medaglia di benemerenza. Confraternita della Santa Croce di Georgia, del Tempio di Gerusalemme e di San Giorgio Megalomartire (detti Cavalieri Tadzerelebi), riorganizzata nel 2012, sotto la protezione della Casa Reale Bagrationi di Imereti, della Fondazione Panchulidze Tavadasvili e della Chiesa Ortodossa Apostolica di Georgia.

Appuntamento al Sacro Monte...


Sacro Monte di Varallo, sabato 20 ottobre 2019

Prossima Cerimonia Ortodossa della confraternita cavalleresca della "Santa Croce di Georgia", organizzata da ACIGEA in collaborazione con la Delegazione italiana della Real Casa Bagrationi Imereti, sarà DOMENICA 20 OTTOBRE 2019 nel Comune di VARALLO SESIA in Provincia di Vercelli, in Regione Piemonte, con la partecipazione di autorità locali e ospiti internazionali. Referente per l'evento è Maya Bubashvili. 

Contatti, informazioni, adesioni: acigea@gmail.com

"Raindi" Onorevole Angelo Ciocca...



La benemerenza della Santa Croce di Georgia all'Onorevole Angelo Ciocca, eurodeputato italiano della Lega (il più votato dopo Matteo Salvini, con oltre 90.000 preferenze personali), imprenditore nel settore della progettazione di impianti elettrici, già autorevole membro della commissione attività produttive del Parlamento Europeo, già assessore e consigliere della Regione Lombardia. Ciocca si è sempre impegnato in difesa della identità culturale e cristiana, della sicurezza e del benessere delle comunità locali, delle famiglie, della agricoltura e delle imprese italiane.

"Angelo Ciocca è un vero "Raindi" (antico termine georgiano per indicare un cavaliere gentiluomo), un patriota serio, capace, di parola: sosterrà l'ingresso della Georgia nella Unione Europea e tutelerà le comunità ortodosse georgiane già presenti in Europa. Presto organizzeremo incontri ufficiali a Strasburgo e Parigi ed un convegno a Milano con il Congresso dei Giovani Georgiani" ha dichiarato Mandilosani Lali Panchulidze Aznauri.


lunedì 15 luglio 2019

La Croce di Georgia al Generale Cosimato


A insigne Generale italiano della NATO, Francesco Cosimato, la benemerenza della Santa Croce di Georgia, della cui confraternita diventa socio onorario con il grado di cavaliere ufficiale.

Generale Francesco Cosimato: pluridecorato e specializzato Ufficiale dello Stato Maggiore delle Forze Armate italiane, già ai vertici della NATO in Italia, esperto in comunicazione e relazioni internazionali, si è occupato di intelligence e guerra elettronica, ha svolto missioni militari all'estero in Somalia, Kossovo e Bosnia; si è formato come Ufficiale dei famosi Paracadutisti della Folgore, è stato Comandante di un Battaglione di Artiglieria. Autorevole e attivo membro di diverse associazioni culturali e patriottiche e di ordini cavallereschi cristiani, è vice presidente del centro studi Sinergie e consiglere di reggenza di Aristocrazia Europea.

"La Georgia è la Georgia, ovvero, in questo nuovo mondo multipolare, deve rimanere se stessa, in diplomatico equilibrio fra oriente e occidente, amica di tutti, anche militarmente, sia della vicina Federazione Russa che della NATO. Non è facile ma questa è la strada giusta affinché la Georgia torni libera, unita ed anche propagonista politica della regione, assicurando pace, stabilità, indipendenza e benessere a tutti i diversi popoli del Caucaso." ha dichiarato Mandilosani Lali Panchulidze Aznauri.



giovedì 11 luglio 2019

Donne protagoniste delle relazioni pubbliche ed istituzionali

Lali Panchulidze con Nino Gabelia, giovane Ambasciatrice di Georgia

Lali Panchulidze con  Julia Adriana Cupsa Kiselef, Console Generale di Romania


Lali Panchulidze con Cristina Vittoria Egger Bertotti Tatalov

Lali Panchulidze con Nicoletta Pol Brenna


Lali Panchulidze con Nino Ubiria e Maya Bubashvili

,,სამაია“-"SAMAIA" Dence-Little Virtuosos Georgian Dance

Archivio Storico Araldico e Blasonario Europeo




I Panchulidze sono una antica famiglia nobile ortodossa georgiana e russa, di remota origine bizantina, citata ufficialmente già nel 820 DC, fra i collaboratori del Principe Kuropalate Ashot I, sovrano di Tao Klarjeti e vassallo dell’Impero Romano d’Oriente. La legenda narra che siano i discendenti di un generale macedone di Alessandro Magno. I Panchilidze di Kutaisi sono una “Drosha” (bandiera, klan) da sempre fedele alla dinastia dei Bagrationi ed al Patriarcato Ortodosso, furono Tadzrelebi (cavalieri crociati, templari) e Aznauri (signori feudali, baroni), nobili del Regno di Imerezia e del Regno di Georgia.


 


Nei secoli, i Panchulidze, si distinsero soprattutto come valorosi guerrieri, fedeli ai Re Bagrationi di Imerezia e Georgia, e, successivamente, durante il dominio della Russia, come valorosi alti ufficiali e zelanti funzionari imperiali. Fra i primi sono certamente da citare i fratelli Ivan (1758-1815)  e Semyon (1765-1817), entrambi generali dei Dragoni imperiali, al seguito del loro principe georgiano Peter Bagrationi, pluridecorati al valor militare nelle guerre contro i mussulmani turchi e persiani, e gli invasori francesi giacobini  di Napoleone, nominati prima Cavalieri (Ordine di San Vladimiro, Ordine di Sant’Anna, Ordine di San Giorgio, ecc…) e poi Conti dallo Zar Alessandro I Romanov. I loro ritratti sono esposti, con tutti gli onori, nel Palazzo Imperiale di San Pietroburgo, ora sede del famoso Museo Ermitage, e le spoglie di Semyon riposano nel Monastero Ortodosso di Spaso Andronikov a Mosca. Terzo fratello dei due soldati fu Alexey (1762-1834) governatore di Saratov. Il figlio di quest’ultimo, Alexander (1790-1867) fu colonnello degli Ussari, pluridecorato (Ordini di San Vladimiro, San’Anna e San Stanislao) e governatore imperiale di Penza, e, suo figlio Alexei (1819-1888): governatore imperiale di Samara e Chernigov, e maresciallo della nobiltà a Saratov e consigliere di stato. Fra i numerosi personaggi noti della famiglia, citiamo ancora il conte russo georgiano Alexey Nicolayevich Panchulidzev (1884-1964), pluridecorato Colonnello dei Cosacchi, Addetto Militare Russo alla Ambasciata di Parigi e, dopo la rivoluzione, paladino della Russia Bianca in Francia, membro della unione dei Cavalieri di San Giorgio e della Unione degli Zeloti in memoria dello Zar Nicola II, morto come prete ortodosso, dopo avere preso i voti religiosi nel 1955. Attuale capo del clan dei Panchulidze Aznauri è il Generale Dany che ha continuato la tradizione militare di famiglia, prima nell'esercito sovietico e poi nelle forze armate georgiane.

Improvvisa scomparsa dell'amico Carlo Scotti Foglieni...

Il nostro ultimo saluto all'amico Nobile Cavaliere Dottore Carlo Scotti Foglieni (commercialista e revisore dei conti, politico ...