sabato 29 febbraio 2020

Sabato 6 giugno: cerimonia a Genova


Sabato 6 giugno 2020 a Genova.

La Delegazione italiana della Real Casa Bagrationi Imereti di Georgia rende onore alla Superba Città di San Giorgio. Al mattino, presso la Chiesa di San Giorgio (in Piazza San Giorgio), verrà celebrata la divina Liturgia dalla parrocchia ortodossa di Genova della SS Trasfigurazione (Patriarcato di Mosca). Celebrerà il Reverendo Padre Mariam, con la partecipazione del coro georgiano di San Gabriele della comunità cittadina, insieme ai fedeli tutti.
 

Sono ufficialmente invitati il Capo della Casa Reale, SAR il Cristianissimo Gran Principe Irakli Bagrationi Imereli, il Presidente della Regione Liguria ed il Sindaco di Genova.

Segue pranzo sociale in zona, in comodo spazio raggiungibile a piedi. La quota di partecipazione è di 50,00€ (prenotazione obbligatoria con pagamento anticipato).

Nella occasione saranno consegnate alcune benemerenze cavalleresche della Santa Croce di Georgia (del Tempio di Gerusalemme, di San Costantino Magno Imperatore e San Giorgio Megalomartire). Nuove concessioni: Maestro Giuseppe Ferraro, Alberto Furlan (coordinatore Protezione Civile SOGIT), Nobile Diacono Luigi Giugno, Nobile Colonnello Stefano Manni di Isola di Torre Maina, Dott. Nana Norozauli, Marchese Giuseppe Parodi Domenichi di Parodi, Padre Marian Selvini, Maestro Renzo Tonello. Il segretario generale della delegazione, SE il Conte Dott. Matteo Priori di Letino, Sindaco di Piadena Drizzona, sarà invece elevato al grado di Grande Ufficiale. 

Interverranno anche SE il Nob. Raffaele Sepe, Priore del PTHM (confraternita cavalleresca templare cristiana ecumenica internazionale, dedicata a San Michele Arcangelo) ed Augusto Sartori (consigliere della Regione Liguria, presidente della commissione sanità e sicurezza sociale).

Nel pomeriggio visite e incontri, alla sera, per chi vuole, si prosegue a Santa Margherita Ligure con il tradizionale Ballo dei Gigli a Villa Durazzo Centurione.

Responsabili organizzativi dell'evento sono il Conte Avvocato Cesare Vernarecci di Fossombrone d'Anjou della Verna ed il delegato regionale della Liguria, Cavaliere Ing. Gianni Stefano Cuttica. Per il serale Ballo dei Gigli bisogna invece contattare il Cav. Dott. Stefano Linati.


Informazioni e adesioni: realcasabagrationi@gmail.com

lunedì 10 febbraio 2020

Lali Panchulidze Dama Templare


 In occasione della tradizionale grande Festa Patronale di Sant'Agata a Catania, evento folkloristico, culturale, religioso e identitario di grande partecipazione popolare, Suo Onore la Contessa Mandilosani Lali Panchulidze Aznauri (delegata della Real Casa Bagrationi Imereti di Georgia, vice presidente della associazione culturale internazionale Aristocrazia Europea, rappresentante della Unione della Nobiltà Bizantina) è stata accolta come gran Dama dignitaria nel PTHM. Si tratta di una delle più serie e meglio organizzate confraternite internazionali cavalleresche templari, dedicata a San Michele Arcangelo, Principe della Milizie Celesti). Il PTHM svolge solo attività culturali e benefiche, ed ha una impostazione spirituale cristiana molto rigida ma contemporaneamente aperta a tutte le chiese e confessioni cristiane. Per questo, Lali Panchulidze, fedele ortodossa georgiana, ha accettato volentieri l'invito rivoltole da Sua Eccellenza il Nobilissimo Priore Raffaele Sepe, ed è stata ricevuta con la benedizione di Padre Ambrogio, sacerdote del Patriarcato Ecumenico di Costantinopoli. 

"Sono onorata di far parte di questa autentica famiglia cavalleresca e sosterrò la sua diffusione anche nell'Oriente Ortodosso e nella mia patria Georgia che è profondamente legata, da sempre, ai cavalieri templari Tadzrelebi ed alla Città Santa di Gerusalemme, come dimostrano simbolicamente la nostra bandiera nazionale crociata di San Giorgio Megalomartire e lo stemma araldico della nostra cristianissima dinastia Bagrationi che affonda le sue radici nella storia biblica dei Re Davide e Salomone" ha dichiarato Lali Panchulidze.










Croce di Georgia, Unione Bizantina e Chiesa Ortodossa...


Alla massima autorità ortodossa in Italia, Sua Eminenza Reverendissima Gennadios Zervos, Arcivescovo Metropolita del Patriarcato Ecumenico di Costantinopoli, è stata consegnata la Commenda con Placca dell'Ordine della Santa Croce di Georgia (del Tempio di Gerusalemme, di San Costantino Magno Imperatore e San Giorgio Megalomartire, confraternita cavalleresca cristiana ecumenica sotto la protezione spirituale del Patriarcato Apostolico di Georgia e quello simbolico temporale della Real Casa Bagrationi e della Fondazione Storica dei Panchulidze). 

La medaglia e l'attestato sono stati consegnati a Milano, in occasione di una due giorni di eventi culturali e spirituali della Chiesa Greco Ortodossa di Santa Maria Podone in Piazzetta Borromeo. La reale delegazione georgiana era guidata dalla Contessa Mandilosani Lali Panchulidze Aznauri, dalla Nobildonna Mandilosani Maya Bubashvili Aznauri e dal Nobile Colonnello Stefano Manni di Isola di Torre Maina. Durante gli incontri erano presenti diverse autorità, fra queste: il Console della Romania (Avvocato Iulia Adriana Cupsa Kiseleff, elegantissima nobildonna transilvana), il Consigliere del Comune di Milano (Nobile Avvocato Gianpaolo Berni Ferretti di Castel Ferretto), il Magistrato Ordinario (Professoressa Elisabetta Macrina), i Principi bizantini Ezra Foscari Widmann Rezzonico Tomassini Paternò Leopardi e Roberto Spreti Malmesi Griffo Focas di Cefalonia, i Reverendi Sacerdoti Ortodossi Archimandrita Teofilatto e Padre Ambrogio, gli amici Commendatore Giovanni Chieppa e Nicoletta Pol Brenna.

Sua Eminenza il Metropolita Gennadios ha ringraziato calorosamente e benedetto la rappresentanza georgiana, invocando la unità di tutti gli ortodossi, in difesa della autentica comune fede, delle antiche tradizioni storiche e della comune identità cristiana, a prescindere dalle differenti identità e appartenenze nazionali che compongono il ricco mosaico delle comunità orientali presenti in Italia, oltre due milioni di immigrati bene integrati nel tessuto sociale ed economico italiano.

Prossimo appuntamento della Real Casa Bagrationi e della Santa Croce di Georgia, sarà a Genova, sabato 6 maggio, con una mattutina cerimonia religiosa cavalleresca ortodossa, un ristretto e sobrio pranzo sociale in patrizia casa privata ed una visita culturale ed istituzionale alla storica Superba Città Stato Marinara, protetta dal comune Patrono San Giorgio.

 






Il giovane principe Nick Bagrationi Betaneli Bagration

È un grande piacere accogliere nel Comitato d'Onore della Reale Delegazione Georgiana in Italia: il Principe Nick Bagrationi Betane...