lunedì 10 febbraio 2020

Croce di Georgia, Unione Bizantina e Chiesa Ortodossa...


Alla massima autorità ortodossa in Italia, Sua Eminenza Reverendissima Gennadios Zervos, Arcivescovo Metropolita del Patriarcato Ecumenico di Costantinopoli, è stata consegnata la Commenda con Placca dell'Ordine della Santa Croce di Georgia (del Tempio di Gerusalemme, di San Costantino Magno Imperatore e San Giorgio Megalomartire, confraternita cavalleresca cristiana ecumenica sotto la protezione spirituale del Patriarcato Apostolico di Georgia e quello simbolico temporale della Real Casa Bagrationi e della Fondazione Storica dei Panchulidze). 

La medaglia e l'attestato sono stati consegnati a Milano, in occasione di una due giorni di eventi culturali e spirituali della Chiesa Greco Ortodossa di Santa Maria Podone in Piazzetta Borromeo. La reale delegazione georgiana era guidata dalla Contessa Mandilosani Lali Panchulidze Aznauri, dalla Nobildonna Mandilosani Maya Bubashvili Aznauri e dal Nobile Colonnello Stefano Manni di Isola di Torre Maina. Durante gli incontri erano presenti diverse autorità, fra queste: il Console della Romania (Avvocato Iulia Adriana Cupsa Kiseleff, elegantissima nobildonna transilvana), il Consigliere del Comune di Milano (Nobile Avvocato Gianpaolo Berni Ferretti di Castel Ferretto), il Magistrato Ordinario (Professoressa Elisabetta Macrina), i Principi bizantini Ezra Foscari Widmann Rezzonico Tomassini Paternò Leopardi e Roberto Spreti Malmesi Griffo Focas di Cefalonia, i Reverendi Sacerdoti Ortodossi Archimandrita Teofilatto e Padre Ambrogio, gli amici Commendatore Giovanni Chieppa e Nicoletta Pol Brenna.

Sua Eminenza il Metropolita Gennadios ha ringraziato calorosamente e benedetto la rappresentanza georgiana, invocando la unità di tutti gli ortodossi, in difesa della autentica comune fede, delle antiche tradizioni storiche e della comune identità cristiana, a prescindere dalle differenti identità e appartenenze nazionali che compongono il ricco mosaico delle comunità orientali presenti in Italia, oltre due milioni di immigrati bene integrati nel tessuto sociale ed economico italiano.

Prossimo appuntamento della Real Casa Bagrationi e della Santa Croce di Georgia, sarà a Genova, sabato 6 maggio, con una mattutina cerimonia religiosa cavalleresca ortodossa, un ristretto e sobrio pranzo sociale in patrizia casa privata ed una visita culturale ed istituzionale alla storica Superba Città Stato Marinara, protetta dal comune Patrono San Giorgio.

 






Nessun commento:

Posta un commento

Real Casa Bagrationi di Georgia in Italia...

Solo questi loghi rappresentano la vera TRADIZIONE GEORGIANA in Italia: Fondazione Tradizione Patria Identità, Associazione Cultural...